Come comunicare con una persona irritata?

L’irritazione non è solo il “non essere in vena”, è un’aggressione repressa che per qualche ragione non può essere né espressa né diretta a chiunque o qualunque cosa l’abbia causata, motivo per cui si arrotola in una palla e continua a ribollire e ruggire piano.

L’irritazione può essere presente in maniera costante, togliendoti le forze e peggiorando la tua vita. Inoltre, scoppiare nei momenti peggiori potrebbe portarci a situazioni complicate e potrebbe farci guadagnare una cattiva reputazione.

Come aiutare qualcun altro:

Ad essere onesti, di solito abbiamo voglia di allontanarci da una persona irritata piuttosto che aiutarla, è il nostro istinto di autoconservazione. Se si tratta di qualcuno che non conosci, è esattamente quello che dovresti fare. Tuttavia, se si tratta una persona a te cara, puoi provare a:

– chiederle: “Sembri irritato o sbaglio?”. Fai attenzione al tuo tono di voce, deve essere calmo e cordiale;

– lasciare che la persona esprima i propri sentimenti ad alta voce, ma non diventare mai un sacco da boxe!

– se la persona ha voglia di parlare, puoi aiutarla a chiarire i motivi del suo stato: “C’è qualcosa che non ti piace?”, “Preferiresti che qualcosa fosse diverso?”

– se puoi aiutare a cambiare la situazione, prova a farlo; se non puoi, sii empatico: “Sì, capita. A volte vuoi qualcosa, ma fai fatica a ottenerlo…”

– suggerire modi più sicuri per esprimere la propria irritazione: strappare della carta, scarabocchiare su un quaderno, fare respiri profondi, immaginare qualcosa di bello e trasferirsi mentalmente in quell’immagine.

Cosa è sconsigliato: 

– lasciare che qualcuno ti colpisca, anche se si tratta di persone care;

– fare commenti come “Calmati”, “Smettila di arrabbiarti!”

Come aiutare te stesso:

– cerca di capire cosa ti stia irritando. Scrivi la seguente domanda: Con chi (o cosa) sono arrabbiato davvero? Ascolta te stesso e articola una risposta;

– se non riesci a comprenderlo, analizza le principali aree interne controllate dalle emozioni (mancanza di qualcosa/eccesso di qualcosa):

  • confini (qualcuno sta facendo qualcosa contro i tuoi desideri, o sei costretto a giocare secondo le regole di qualcun altro)
  • bisogni (hai esigenze insoddisfatte al momento?)
  • affaticamento fisico (troppo lavoro / difficoltà di comunicazione / mancanza di sonno e riposo)

– presta attenzione al tuo corpo: sport (alleviare la tensione), massaggio (piacere fisico), acqua (doccia, sauna, vasca da bagno), aromaterapia;

– usa qualsiasi mezzo per alleviare la tensione (come abbiamo già descritto in precedenza).