Come parlare con un sadico

La caratteristica più importante di un sadico è il suo desiderio di potere assoluto. Per raggiungere questo obiettivo, cercherà continuamente di schiavizzare il proprio partner per assoggettarlo, per renderlo indifeso e sottomesso.

Le persone con un lato caratteriale sadico accentuato hanno un’intelligenza emotiva estremamente bassa. Pertanto, hanno un disperato bisogno di forti tensioni emotive, che devono soddisfare regolarmente sia da soli che con gli altri. Solo così possono sentire il gusto della vita.

Ecco i segnali da cui possiamo riconoscere un sadico:

• Il desiderio di dominare.

• Una propensione alla violenza fisica, all’aggressione verbale e non verbale.

• Controllo totale; mancanza di rispetto per i confini personali.

• Aggressività passiva, umiliazione, insulti.

• Svalutazione. “I tuoi successi non sono affatto dei successi, i tuoi fallimenti sono…beh, che altro ci si poteva aspettare da te?”

• Prende di mira le tue vulnerabilità: le paure, i complessi.

• È diffidente verso tutti e tutto. 

• Usa le persone.

• Le cure ossessive sono giustificate con “So io cosa è meglio per te”.

• Regole, minacce, ricatti.

Il sadismo è incompatibile con un rapporto sano. Da un sadico non puoi aspettarti nulla di ciò che unisce due persone: amore, amicizia, legami di sangue, calore, comprensione, accettazione, sostegno, cura, ecc. Pertanto, è meglio stare lontano da queste persone.

Tuttavia, mentre possiamo scegliere il nostro partner e gli amici, non sempre possiamo farlo coi parenti, coi colleghi, i soci in affari, ecc. A volte è necessario relazionarsi con un sadico, nonostante le difficoltà di comunicazione. In questo caso, considera di utilizzare alcuni semplici consigli per essere al sicuro.

1. Mantieni la tua posizione

Il modo principale per sopravvivere quando sei in contatto con un sadico è avere dei confini, soprattutto quelli interni. Se capisci chiaramente cosa per te è accettabile e cosa non lo è, rinforzerai saldamente le tue barricate.

2. Proteggiti

Proteggi te stesso dagli attacchi, dal superamento dei tuoi confini, dal tentativo di metterti a tacere. Ricorda, una volta che ti arrendi a una richiesta, ne arriva subito un’altra. È impossibile soddisfare un sadico.

3. Non lasciarlo avvicinare troppo

Non parlare della tua vita personale, non condividere le tue preoccupazioni, non chiedere aiuto o supporto. Qui non troverai altro che svalutazione.

4. Non tacere

Se un sadico oltrepassa i limiti della ragione, tira fuori il veleno, l’aggressività, assicurati di parlarne in pubblico. In genere, le persone di questo tipo hanno un forte timore che qualcosa inquini la loro immagine pubblica. La pubblicità è una cosa spaventosa per loro. Come minimo, dovresti affiggere i manifesti.

5. Non cedere alla manipolazione.

Non stare al suo gioco. Si nutre di emozioni. Meno gli dai, più in fretta se ne andrà.

6. Corri ai ripari

È molto importante avere delle aree della vita in cui il sadico non possa avere accesso. Più grande è quest’area, meglio è per te.

7. Non cercare di guarirlo

Un sadico non è crudele a causa tua, ma perché ha un grave disturbo mentale. È “curabile” solo con la psicoterapia, non c’è nessun altro modo.