Quando brava ragazza = ragazza infelice

Molto spesso le persone ci raccontano in maniera sconsolata quanto si sforzino, come seguano tutte le regole necessarie, come dicano di no a loro stesse per il bene degli altri e, per qualche ragione, di come ottengano solo negatività al posto di felicità e stabilità nelle relazioni.

Questa è colpa delle idee tossiche e, soprattutto, non realistiche sulla vita che compongono la cosiddetta sindrome della “brava ragazza”. Vediamo se ne sei vittima.

Leggi attentamente le prossime dichiarazioni e confrontale con te stessa e la tua vita.

1. È  giusto premiare un comportamento buono e corretto. Prima o poi, tutti gli sforzi daranno frutti.
2. Gli interessi degli altri devono essere al di sopra dei tuoi

3.Se ti metti al primo posto, è egoismo.
4. L’egoismo è una cosa brutta. A nessuno piacciono le persone egoiste.
5. Meglio fare come dicono che obiettare.
6. Una cattiva pace è meglio di una buona guerra. Dobbiamo evitare i conflitti con ogni mezzo necessario.
7. Se una persona per me importante ha fatto qualcosa di sbagliato, ha avuto una buona ragione. E il mio compito è accettarlo, perché amare significa perdonare tutto.

8. La cosa più importante è prendersi cura dei propri cari.
9. È molto importante lodare costantemente una persona, per ogni piccola cosa. Anche se non c’è nulla da lodare, devi trovare un motivo. In questo modo, diventerai supporto e ispirazione per lei.
10. Le cattive emozioni non ti soddisfano. Rabbia, irritazione, dispiacere devono essere nascosti.
11. Anche se sei di cattivo umore, devi fingere di stare perfettamente bene. Anche se non ti piace questa o quella persona, è necessario non mostrarlo. Anche se nella relazione succede qualcosa che non vuoi, sii paziente e sorridi.
12. Quando una persona cara soffre o perde la strada, il tuo compito è salvarla con ogni mezzo. Una parola gentile, l’affetto, la comprensione e l’accettazione possono curare tutti i disturbi e rendere felice chiunque.
13. La cosa più importante è capire come funzionano le altre persone, cosa le rende felici e come portarle ad amarmi.
14. Se non mi approvano, mi sento molto male e in ansia.
15. La cosa più importante è che abbiano bisogno di me.

Riconosci te stessa e il tuo approccio alla vita in queste affermazioni? Se sì, allora la sindrome della brava ragazza è il tuo problema.

Perché è un male?

Innanzitutto, questa perfezione è irraggiungibile. E sentirai sempre che non sei abbastanza brava, abbastanza bella, abbastanza corretta.

In secondo luogo, non è possibile rendere felici tutti quelli che ti circondano: le persone sono troppo diverse.

In terzo luogo, non è possibile essere felici ignorando le proprie emozioni e i propri sentimenti. Ne sono una grande conferma i desideri non realizzati, le parole non dette, le aspettative non soddisfatte.

In quarto luogo, le persone con la sindrome della “brava ragazza” vengono spesso usate. Questo è un assioma. Se stai facendo del tuo meglio per compiacere, chinarti e adattarti agli altri dimenticandoti di te stessa, ci sarà sicuramente qualcuno che ti userà senza darti nulla in cambio.

Cosa puoi fare? Sbarazzatene  e impara a comunicare, tenendo conto anche dei tuoi interessi.

Il corso “Ragazza felice” sarebbe perfetto per questo. Cercalo nella sezione “Corsi”. Grazie a quel corso avrai la possibilità di capire le convinzioni che ostacolano la felicità, trovare un equilibrio tra te e gli altri, crescere.