Relazioni codipendenti..sul lavoro

Le relazioni codipendenti non sussistono necessariamente solo nel contesto dei rapporti romantici. La codipendenza è un tratto personale. Pertanto, tutte le comunicazioni create dal soggetto saranno permeate dall’uno o dall’altro scenario codipendente.

Ecco che caratteristiche assume la codipendenza nella sfera lavorativa: 

  • Ti senti a disagio nella tua professione. Non sei soddisfatto del tuo lavoro, non stai bene, non riesci a mettere a frutto il tuo potenziale. Ma non vai via, speri che le cose, in qualche modo, si risolvano da sole. La vita risolverà tutto e ti offrirà nuove opportunità.
  • Ti stai impegnando troppo. Stai facendo degli sforzi per metterti alla prova, per dimostrare che sei unico e insostituibile. Ma, allo stesso tempo, non sai cosa aspettarti esattamente in cambio: o non lo sai nemmeno tu o non lo comunichi al tuo datore di lavoro.
  • Pensi che non ti apprezzino. Sei spesso risentito per questo.
  • Il tuo capo potrebbe violare i tuoi confini e l’ordine gerarchico. Potrebbe essere scortese, deriderti, fare commenti inappropriati, rimproverarti di fronte a tutti e controllare le tue cose personali. E tu tolleri tutto questo. Come fai ad obiettare?
  • Stai aspettando che i tuoi capi intuiscano che vuoi una promozione o che vuoi cambiare mansione. Stai seguendo questa regola: non chiedere nulla, verranno loro da te e ti faranno un’offerta.
  • Sei geloso degli altri dipendenti. Sei persino invidioso dei progetti e dei risultati (perché loro hanno avuto successo e tu no).
  • Il tuo lavoro influisce negativamente sulle altre aree della tua vita: semplicemente non esistono. Tutto il tuo tempo è assorbito dal lavoro.
  • Sacrifichi te stesso, i tuoi interessi, i tuoi valori e i tuoi progetti per il bene del lavoro. E non lo fai solo di tanto in tanto, lo fai costantemente.
  • Nel tuo rapporto con il tuo lavoro ci sono due fasi distinte: “Va tutto bene” e “Va tutto male”.

Se ti riconosci in almeno due dei punti sopraelencati, devi riconsiderare i tuoi valori e le tue priorità. Se vuoi che le cose cambino in meglio, ovviamente.

La codipendenza può essere affrontata, tienilo a mente.